Gestione delle risorse energetiche

Forniamo servizi di analisi, design, implementazione, consulenza e project management in un set di possibilità relative all’energia convenzionale e da fonti rinnovabili che includono l’efficienza energetica negli edifici, la pianificazione strategica della sostenibilità, approvvigionamento di Energia “verde”, scelta, installazione e start-up di progetti relativi ad energie rinnovabili (solare, biomassa, celle di combustibile, eolico tascabile) e tecnologie relative ad energie rinnovabili, pianificando le soluzioni più pratiche ed economicamente efficienti. Siamo in grado di fornire una gamma di servizi energetici integrati, che perseguono l’ottimizzazione tecnica e gestionale delle attività, impianti e strutture immobiliari. Adottiamo un approccio estremamente pragmatico, e in ogni progetto abbiamo in mente che il ritorno dell’investimento del nostro cliente e la profonda qualità tecnica del lavoro condotto, sono elementi critici per il successo del nostro cliente, della nostra società e della nostra missione/vocazione ambientale e sociale. In questo modo ci prepariamo a quella che sarà una delle rivoluzioni del XXI secolo e che implicherà non solo un nuovo modo di “fare” energia ma coinvolgerà tutta la filiera energetica: progettazione, produzione, gestione, assistenza.

Visualizza di seguito le aree di intervento dei servizi Energia che siamo in grado di offrire:

Offriamo una serie di servizi di consulenza energetica a Comuni ed aziende. I servizi proposti hanno l’obiettivo di accompagnare il mondo del lavoro a ridurre i consumi energetici tramite interventi di riqualificazione energetica. I servizi offerti sono: Diagnosi energetiche per aziende Con la pubblicazione del Decreto legislativo n° 102 del 4 luglio 2014 si introduce per le grandi imprese energivore l’obbligo di Diagnosi energetica. Ci proponiamo per l’esecuzione di tali diagnosi: la diagnosi energetica proposta consiste in un’analisi multidisciplinare degli aspetti energetici mirata a a definire il bilancio energetico aziendale e ad identificare sprechi e perdite da eliminare con specifici interventi di efficienza. Sono analizzati in modo critico il fabbisogno e i consumi energetici di impianti e macchinari, dell’involucro edilizio e dei processi di gestione del sistema congiunto edifici-impianti. Conseguentemente alla diagnosi energetica siamo in grado di individuare, proporre, progettare e dirigere la realizzazione di soluzioni di efficienza e risparmio energetici, compresa la scelta e installazione degli adeguati sistemi atti al monitoraggio in continuo dei consumi energetici aziendali. Certificati bianchi per interventi di riqualificazione energetica Ci proponiamo per la valorizzazione dei Titoli di Efficienza energetica (TEE) inerenti interventi di riqualificazione energetica presso le Aziende richiedenti il servizio. In fase di formazione dell’offerta valutiamo preliminarmente il potenziale risparmio energetico dell’intervento da realizzarsi. A seguito di tale valutazione viene definita la modalità più idonea per la richiesta dei Certificati Bianchi. Nel caso più articolato di procedura “valutativa”, la nostra proposta operativa include le seguenti attività:
  1. Analisi del progetto dell’intervento;
  2. Assistenza all’esecuzione delle misure di consumo energetico precedentemente l’intervento;
  3. Se ritenuto utile, provvederemo a chiedere una verifica di conformità della proposta di intervento al DM 28/12/2012 e alle linee guida inviando una Richiesta di Verifica Preliminare di conformità (RVP) al GSE;
  4. Predisposizione ed invio Proposta di Progetto e di Programma di Misura (PPPM);
  5. Risposta ad eventuali richieste di integrazioni;
  6. Avvio del programma di misura.
Nell’attività ricorrente con cadenza annuale (presentazione RVC e valorizzazione TEE):
  1. Analisi dei risultati del programma di misura;
  2. Presentazione annuale della Richiesta di Verifica e Controllo (RVC);
  3. Ottenimento TEE;
  4. Commercializzazione dei TEE riconosciuti dal GME.
Il concetto di certificazione energetica degli edifici era già presente nella legge 10/91. Tale legge poneva l’Italia in una posizione privilegiata in Europa, riguardo al contenimento dei consumi energetici. Purtroppo, a parte il DPR 412/93, non venne mai pubblicato nessun decreto attuativo che rendeva operativa tale legge. Nel dicembre 2002, venne presentata la Direttiva Europea 2002/91/CE sul "rendimento energetico nell’edilizia", che dava ai vari stati un tempo massimo di 3 anni per il suo recepimento. In Italia la Direttiva è stata recepita con il D.Lgs 192/05, corretto ed integrato dal D.Lgs 311/2006 che ha reso di nuovo obbligatoria la certificazione energetica. Il D.Lgs 192/2005 e il D.Lgs 311/2006 impongono dei requisiti minimi prestazionali e/o prescrittivi e la certificazione energetica per il sistema edificio/impianto. Il certificato energetico è obbligatorio in tutti i casi di compravendita di immobili, nei casi di permuta, trasferimento della nuda proprietà, locazione e per tutti gli annunci commerciali che, a partire dal 1º gennaio 2012, devono riportare il consumo energetico (indicatore EPh) dell’unità immobiliare oggetto di certificazione (in Lombardia esiste anche l’obbligo di riportare la classe energetica). Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 130 del 05/06/2013, è stato convertito in Legge il DL 4 giugno 2013, n. 63 ("Disposizioni urgenti per il recepimento della Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 maggio 2010, sulla prestazione energetica nell’edilizia per la definizione delle procedure d’infrazione avviate dalla Commissione europea, nonchè altre disposizioni in materia di coesione sociale), che prevede la sostituzione dell’Attestato di Certificazione Energetica (ACE) con l’Attestato di Prestazione Energetica (APE). Il nuovo attestato avrà contenuti più completi ed una maggiore quantità di informazioni. La durata dell’APE sarà, come per il precedente attestato, di 10 anni e potrà redigerlo solo una professionista abilitato, qualificato e indipendente secondo quanto stabilito dal recente DPR 75/2013. Nell’ambito dei servizi di certificazione rispondiamo alle problematiche di management nel settore energetico in ambito civile e industriale mettendo a disposizione le proprie competenze sempre aggiornate, ponendo particolare attenzione al rapido evolversi delle normative in materia di energia e di sistemi di gestione dell’energia. Supportiamo le aziende attraverso professionisti esperti nell’esecuzione di servizi quali:
  1. Certificazioni energetiche: la nuova normativa (D.M. 26/06/2015) in merito alla certificazione energetica è stata recepita con modalità operative diverse a seconda della regione di appartenenza. Pertanto il panorama nazionale risulta complesso e richiede l’integrazione di competenze tecniche ed impiantistiche, che possano rispondere adeguatamente alle richieste dettate dal catasto degli impianti termici regionali e la redazione dell’A.P.E.;
  2. Diagnosi energetiche: ai sensi del D.Lgs 102/2014 in conformità alle norme della serie UNI CEI EN 16247 parti 1, 2, 3 e 4. Attraverso professionisti qualificati offriamo le competenze necessarie per effettuare la diagnosi energetica per migliorare le performances energetiche e produttive delle imprese, tenendo presenti le migliori opportunità sul fronte delle fonti rinnovabili e dell’innovazione tecnologica. L’azienda potrà così ottenere molteplici vantaggi, dalla conoscenza del profilo energetico all’analisi dei costi-benefici degli investimenti per soluzioni ed interventi migliorativi o di mantenimento;
  3. Consulenza per l’efficienza energetica: consulenze energetiche nell’ambito strutturale ed impiantistico che rispondono alle richieste normative e commerciali sempre più sensibili al risparmio energetico e alla salvaguardia dell’ambiente
Diagnosi ambientali per individuare gli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica di edifici, impianti e infrastrutture. Attraverso una accurata analisi tecnico-commerciale (stato dell’immobile e degli impianti, consumi storici vs consumi attesi,..) relativa ai consumi dell’edificio-impianti vengono individuate soluzioni energetiche che mantengono nel tempo elevate condizioni di sicurezza e alti livelli di vivibilità degli spazi, con l’obiettivo di individuare una corretta razionalizzazione dell’uso delle fonti energetiche che eviti sprechi e consenta riduzioni dei costi di esercizio e delle emissioni inquinanti. I servizi relativi a questa sezione sono diagnosi ambientali per individuare i possibili interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici, degli impianti e delle infrastrutture, analisi dei consumi storici di energia termica, elettricità e gasolio, analisi delle caratteristiche strutturali dell’edificio, analisi dello stato degli impianti e delle infrastrutture di produzione energetica, studio di fattibilità con analisi tecnico-economico e scelta di soluzioni mirate, stima dei consumi attesi, controllo e monitoraggio dei consumi a seguito delle realizzazioni esecutive, sensibilizzazione del personale o dei condomini all’uso razionale dell’energia.
L'integrazione dei fattori energetico-ambientali  nella pianificazione territoriale consiste innanzitutto nello sviluppo di un quadro conoscitivo del territorio che consenta di individuare i consumi di energia e le emissioni in atmosfera, l'offerta di energia esistente e quella potenziale da fonti energetiche rinnovabili il tutto al fine di sviluppare scenari in grado di prevedere la domanda energetica futura sulla base delle variabili sociali, economiche, demografiche e urbanistiche. La pianificazione energetica alla scala territoriale contiene quindi obiettivi specifici, misurabili e attuabili, oltre a strategie per la sostenibilità energetico-ambientale dei sistemi energetici locali. La stesura del P.E.C. prevede principalmente che il Comune individui le risorse energetiche esistenti sul proprio territorio, e valuti quali di queste sono fruibili, e in che modo. Per agevolare questa analisi la P.E.C. deve contenere:
  1. il bilancio energetico del comune;
  2. l’individuazione delle fonti energetiche tradizionali e di quelle innovative;
  3. gli interventi da attuare;
  4. le misure per la salvaguardia dell’ambiente;
  5. le modalità di adeguamento degli edifici.
Ulteriori elaborati possono essere richiesti per migliorare l’azione di studio all’interno del Comune, quali l’analisi di dettaglio dei consumi del settore trasporti e delle infrastrutture o l’analisi delle emissioni industriali e del traffico. In fase di studio uno degli strumenti conoscitivi più utili può essere certamente la certificazione energetica degli edifici che permette di definire il rendimento energetico degli edifici. Anche la coordinazione dei diversi ambiti disciplinari risulta quanto mai importante, al fine di ottenere un esauriente quadro generale della situazione energetica comunale. Forniamo consulenza agli Enti Locali nell'ambito della redazione del Piano Energetico Comunale (PEC) e del Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile (PAES), dell'appendice energetica del RUE, degli indirizzi progettuali per nuovi comparti civili e industriali e per la valutazione della rispondenza alla legge delle pratiche edilizie. Grazie agli strumenti di analisi e alle metodologie di approccio alle varie scale dei sistemi energetici locali, vengono ridefiniti gli assetti pianificatori e integrati gli strumenti di pianificazione urbana e territoriale, calcolato il potenziale derivante dalla riqualificazione del patrimonio edilizio esistente (pubblico e privato, residenziale, terziario e industriale) e valutato li potenziale di implementazione di sistemi che utilizzano fonti energetiche rinnovabili.
Prima di realizzare qualunque intervento di riqualificazione energetica, è bene effettuare uno studio di fattibilità delle possibili soluzioni proposte, in modo da valutarne in anticipo risultati e implicazioni in termini economici. Lo studio di fattibilità valuta la convenienza e la logica di un intervento di riqualificazione, ne definisce le attività, stima i risultati attesi e fornisce un’analisi approfondita di tutte le condizioni esterne. È un’analisi tecnica che trasforma un’idea progettuale in concrete proposte di investimento basate sulla valutazione degli strumenti, delle tecniche e delle risorse necessarie a realizzare il progetto. Offriamo esperienza e professionalità per supportare il cliente nella fase di scelta e realizzazione di impianti alimentati a energia rinnovabile attraverso i seguenti servizi:
  1. Redazione di studi di fattibilità e pre-fattibilità tecnico-economica legati all'installazione di impianti per la produzione di energia elettrica e/o termica alimentati da biomasse (legname, scarti agro-zootecnici, liquame, ecc...);
  2. Conduzione di campagne anemometriche e analisi di redditività economica di impianti micro e mini eolico;
  3. Redazione di studi di fattibilità e pre-fattibilità tecnico-economica legati all'utilizzo di impianti fotovoltaici in integrazione architettonica, in sostituzione di tetti in eternit e nella realizzazione di coperture, pensiline, ecc...;
  4. Valutazione dei fabbisogni termici di edifici residenziali e industriali e studio delle potenzialità del solare termico per integrare le tecnologie convenzionali per il riscaldamento degli ambienti e la produzione di acqua calda sanitaria;
  5. Assistenza completa durante l'iter autorizzativo e direzione lavori per la realizzazione di impianti energetici.
Il D.lgs. 387/2003 relativo alla promozione dell'energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno dell'elettricità definisce come Fonti energetiche rinnovabili (Art. 2, comma 1, lettera a) l’energia eolica, solare, geotermica, del moto ondoso, maremotrice, idraulica, da biomasse, gas di discarica, gas residuati dai processi di depurazione e biogas. Il Decreto stabilisce che “La costruzione e l’esercizio degli impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili, […] sono soggetti ad una autorizzazione unica, rilasciata dalla Regione […] nel rispetto delle normative vigenti in materia di tutela dell’ambiente, di tutela del paesaggio e del patrimonio storico-artistico”. In funzione della potenza e delle dimensioni, tali impianti sono assoggettati a procedura di Valutazione di Impatto Ambientale (D.Lgs 152/2006 e s.m.i). Lo Studio di Impatto Ambientale è uno strumento per valutare gli effetti diretti ed indiretti di un progetto sulle matrici ambientali ed antropiche e sull’interazione fra questi fattori e componenti. Obiettivo del processo di Valutazione di Impatto Ambientale applicato ai progetti è difendere la salute umana, conservare le specie e mantenere la funzionalità degli ecosistemi. Forti dell’esperienza maturata nel settore delle energie rinnovabili e degli impianti di produzione di energia elettrica, siamo in grado di seguire l’intero iter autorizzativo degli impianti.

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.

cookie policy

Powered by WishList Member - Membership Software

X