Formazione dei lavoratori

Un buon formatore è colui che si rende progressivamente inutile

Formazione dei lavoratori

Formazione dei lavoratoriIl Decreto legislativo 81/08 si potrà considerare completamente attuato quando tutti gli attori previsti per la gestione del sistema prevenzione saranno coinvolti in uguale maniera in tale sistema; questo coinvolgimento partecipe non può passare che per uno dei processi chiave del sistema di prevenzione aziendale: la formazione dei lavoratori.

Questo aspetto diventa sempre più importante alla luce dei rapidi cambiamenti che ormai da anni sono in corso nel mondo del lavoro, e in particolare al sempre crescente impiego di lavoratori interinali e di lavoratori di origine non italiana: in entrambi i casi, anche se per motivi diversi tra di loro, si pone con evidenza l’importanza della progettazione e realizzazione tempestiva e sistematica di adeguati ed efficaci percorsi di formazione.

La partecipazione attiva dei lavoratori è sempre più l’elemento decisivo per favorire una reale consapevolezza dei rischi e un’adeguata applicazione delle buone prassi. Con il DLgs 81/08 e l’Accordo Stato Regioni del 21.12.2011 viene data sempre maggiore importanza alla formazione dei lavoratori per il ruolo decisivo che esse svolge nella costruzione e diffusione della cultura della sicurezza. Infatti lo scopo essenziale dei processi di formazione è quello di facilitare la modifica dei comportamenti. Appare evidente quindi che non si può parlare di appropriatezza della formazione per la sicurezza nei luoghi di lavoro se non a “valle” della pianificazione, attuazione, controllo, riesame del processo di valutazione dei rischi. Non si può parlare di appropriatezza del processo di formazione senza affrontare la verifica e la valutazione di quanto appreso. Un apprendimento cognitivo, manuale e relazionale tale da modificare i comportamenti e di conseguenza il rispetto delle procedure per la gestione della sicurezza, non perdendo tuttavia di vista quei fattori determinanti, che a monte di qualsiasi situazione, sono legati all’organizzazione del lavoro con la sua struttura e i suoi tecnici, gestionali e sociali.

Il vero obiettivo della formazione dei lavoratori chiaramente non è dunque quello di insegnare a ciascuno come fare il proprio lavoro, la formazione dei lavoratori non ha questa pretesa ed, anche volendo, non potrebbe averla; bensì quello di far riflettere i lavoratori su come fare il proprio lavoro in sicurezza. Dunque la stimolante sfida che oggi con la formazione dei lavoratori si cerca di affrontare è quella di far comprendere l’importanza sotto tutti i punti di vista, sia personale che sociale, che ha lo svolgimento del proprio lavoro in piena sicurezza.

Le regole per la formazione dei lavoratori in materia di sicurezza

A seguito dell’approvazione del D.Lgs. n. 81 del 2008 e dell’Accordo Stato – Regioni del 21 dicembre 2011 sono stati finalmente introdotti tutti i dettagli per i corsi di formazione dei lavoratori, dirigenti e preposti.

Obiettivo dell’Accordo, che disciplina le modalità di realizzazione dei corsi, è quello di rendere maggiormente consapevoli i lavoratori sui rischi generali dell’ambiente di lavoro e specifici del settore di appartenenza nonché formare preposti e dirigenti in materia di sicurezza e prevenzione sui luoghi di lavoro.

Di seguito riportiamo schematicamente i dettagli della formazione prevista per ciascuna figura della sicurezza:

  • Formazione generale dei Lavoratori

Il corso di formazione generale è obbligatorio per tutti i lavoratori e prevede una durata minima di 4 ore. La formazione deve essere dedicata alla presentazione dei concetti generali in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro. Il modulo di formazione generale costituisce credito formativo permanente e, di conseguenza, non sono necessari aggiornamenti periodici.

  • Formazione specifica dei Lavoratori

Il corso di formazione specifica è rivolto a tutti i lavoratori e prevede una durata minima di:

    1. 4 ore per aziende a rischio basso;
    2. 8 ore per aziende a rischio medio;
    3. 12 ore per aziende a rischio alto.

La formazione (che va effettuata all’inizio del rapporto di lavoro, in caso di cambiamento della mansione del dipendente o, ancora, qualora venga inserita nel processo produttivo una nuova tecnologia o attrezzatura) deve essere dedicata alla trattazione dei rischi specifici presenti nel settore di appartenenza dell’azienda.

Per tutti i livelli di rischio è previsto un aggiornamento quinquennale di durata minima di 6 ore.

  • Formazione particolare aggiuntiva per il preposto

Il corso di formazione particolare aggiuntiva per il preposto, definito all’art. 2 del D.Lgs. 81/08 quale “persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa”, va ad integrare la formazione generale e specifica con un corso di 8 ore in cui vengono trattati argomenti relativi ai compiti esercitati da questa figura in tema di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

Per il preposto è previsto un aggiornamento quinquennale di durata minima di 6 ore.

  • Formazione dei dirigenti

Il corso di formazione per dirigenti, definiti dall’art. 2 del D.Lgs 81/08 come “persona che, in ragione delle competenze professionali e di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, attua le direttive del datore di lavoro organizzando l’attività lavorativa e vigilando su di essa”, prevede una formazione di 16 ore incentrata sulla gestione ed organizzazione della sicurezza, sull’individuazione e valutazione dei rischi nonché sulla formazione e consultazione dei lavoratori.

Per i dirigenti è previsto un aggiornamento quinquennale di durata minima di 6 ore.

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.

cookie policy

Powered by WishList Member - Membership Software

X